Jurassic Park sta per diventare realtà in Russia.

11/10/2018
L’idea è nata nel 2014, durante una visita guidata del presidente Putin nel Museo dei Mammut in Yakutsk, Siberia.
Mintua - Jurassic Park sta per diventare realtà in Russia.

Jurassic Park sta per diventare realtà...

...ma con una piccola differenza: non si troverà più nella celeberrima Isla Nublar ma bensì in Siberia. O per lo meno questo è lo scopo del presidente Vladimir Putin.

La frase “qui non si bada a spese” è certamente adeguata alla situazione considerando che il progetto giurassico ha intenzione di iniziare con la clonazione di un mammut, non il più piccolo tra gli ‘estinti’ ma sicuramente il più adeguato per le condizioni climatiche russe.

L’idea è nata nel 2014, durante una visita guidata nel Museo dei Mammut in Yakutsk, Siberia.

 

Nel museo è infatti conservato un mammut deceduto all’incirca 28mila anni fa, e cosa ancor più interessante è il fatto che all’interno di questi resti sono stati ritrovati parti di tessuto molle e addirittura del sangue. Da ciò la domanda spontanea dal presidente al direttore del museo, il dottor Semyon Grigoryev:

“Sarebbe quindi possibile clonare un mammut?”

Successivamente sono stati mobilitati ricercatori russi, aiutati da scienziati sudcoreani per vagliare tutte le ipotesi e trovare un modo per riportare in vita questi giganti zannuti, prendendo il materiale genetico proprio dai resti conservati in Siberia.

La notizia del parco a tema è stata poi confermata in occasione del Eastern Economic Forum di Vladivostok dove il presidente della Jacuzia ha presentato l’Ice Age Park, questo il nome scelto, dichiarando:

All’inizio di questo progetto non venivo preso sul serio, ma adesso con la nuova tecnologia e quelle che verranno a seguire non sembra più una cosa così irraggiungibile. Stiamo già collaborando con scienziati di Seoul e Tokio per riuscire nell’impresa.”

Il primo passo sarà costruire un enorme laboratorio sotterraneo, da circa 6 milioni di dollari, dove poi scienziati e ricercatori lavoreranno e dove saranno anche ammesse visite guidate per guardare in prima persona il lavoro dei ricercatori.

L’idea è poi quella di estrapolare il Dna dell’animale estinto per poi impiantarlo nell’utero di un elefante e dopo 22 mesi il miracolo della vita: la nascita di un baby mammut.

Questo sarà il primo esperimento del suo genere, attendiamo con trepidazione ogni tipo di sviluppo!

News correlate