Addio cannucce: Il balneare Dum Dum Republic ne elimina 20mila in soli 2 mesi

30/07/2018
Con le campagne #ZeroCannucce e #PlasticFree il balneare è riuscito ad eliminare 20.000 cannucce in soli due mesi, sostituendole con il maccherone di zito (una pasta secca a forma di cannuccia).
Mintua - Addio cannucce: Il balneare Dum Dum Republic ne elimina 20mila in soli 2 mesi


DUM DUM REPUBLIC - Paestum (Salerno).
Quello di cui vi stiamo per parlare non è un semplice balneare, infatti, oltre ad essere un locale di tendenza, sta innovando il modo di fare festa, vincendo il “PREMIO FABBRICA DELLE IDEE 2018”.

Con le campagne #ZeroCannucce e #PlasticFree il balneare è riuscito ad eliminare 20.000 cannucce in soli due mesi, sostituendole con il maccherone di zito (una pasta secca a forma di cannuccia). 

 


Chiariamoci, noi di Mintua non siamo affatto contrari all'utilizzo della pastica, ci teniamo solo a dire che nell'interesse collettivo è ormai necessario valutare bene il materiale che si decide di scegliere in maniera consumistica. E' ovvio che un oggetto di plastica come una cannuccia destinato ad essere utilizzato una sola volta per poi essere buttato in maniera definitiva...ha poco senso.

(Abbiamo affrontato un argoment simile, lo trovate QUI


Il balneare collabora inoltre con con Wami, un'azienda che vende acqua in bottiglia, 100% riciclabile e riutilizzabile, che per ogni bottiglia, dona 100 litri di acqua a chi ne ha bisogno nei paesi più poveri del pianeta. I progetti sono tracciabili a questo link, www.wa-mi.org/progetti digitando il codice presente in ogni r-pet (bottiglia in pet riciclato). Oltretutto, per minimizzare l’impatto ambientale prodotto dal riciclo, l’azienda pianta alberi in Italia per assorbire Co2.

Biancaluna Bifulco, titolare del Dum Dum Republic, spiega che i clienti non si sono lamentati per la mancanza di cannucce dopo essere stati informati della campagna, anzi, hanno raccolto con entusiasmo l’idea di contribuire a questo percorso.

Non ci resta che augurare buona fortuna ai ragazzi del Dum Dum Republic e ringraziarli per la sensibilità e il rispetto che ogni giorno dimostrano nei confronti dell'ambiente. Un esempio da seguire!

 

 

 

News correlate